Edward Burne-Jones, celebre pittore preraffaelita studiò la leggenda di Briar Rose dei fratelli Grimm (1812) Rosaspina ovvero la Bella Addormentata nel Bosco, dedicandovi un ciclo di opere tra il 1885 e il 1890. I dipinti, pur ispirandosi alla leggenda di Rosaspina, non ne rappresentano i diversi momenti della fiaba bensì ritraggono un medesimo istante della narrazione: il sonno. Le figure sono raggelate in una celeste eleganza nell'aspetto e nel contegno, afflitte da angelica incertezza di genere in quanto tutte appartenenti ad un mondo perduto e perfetto. Sono donne, ma rappresentano l'umanità intera assopita appena prima delle grandi gesta, del cambiamento, del risveglio degli ideali. E' a queste atmosfere, sfumature e immagini che il quintetto Briar Rose si ispira e risuona. Come Sir Edward Jones anche le donne di Briar Rose lasciano all'immaginazione del pubblico il finale della fiaba, decidendo di affidarlo non alla prosa, ma alla più sublime delle arti: la musica. Ricordando che di eleganza, buona sorte ed impegno sono fatti i migliori destini.

Isabel Longato - flauto

Isabel Longato si diploma al Conservatorio "G. Verdi" di Milano sotto la guida del Mo. Gabriele Gallotta, si perfeziona successivamente con i Maestri G. Cambursano e B. Grossi e nell'ottavino con M. Simeoli. Vincitrice di concorsi a livello nazionale, si esibisce con importanti realtà musicali, sia in Italia che all'estero, in qualità di solista e primo flauto, tenendo concerti nelle più note sale da concerto quali Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro alla Scala di Milano e Auditorium Stravinsky di Montreux; dal 2009 collabora con l'Orchestra "G. Verdi" di Milano. Da sempre appassionata della didattica strumentale ha recentemente ottenuto l'abilitazione di secondo livello del Metodo Suzuki ed è membro della Società Svizzera di Pedagogia Musicale; da circa 20 anni insegna nelle scuole civiche del Canton Ticino ed organizza stages per ensemble di flauti.

Cristina Ruggirello - oboe

Cristina Ruggirello si diploma al Conservatorio di Como e successivamente si è perfezionata al Mozarteum di Vienna e all'Accademia Chigiana con H. Schellenberger, in seguito con M.Bourgue, P. Grazia e F. Di Rosa presso l' Accademia della Scala di Milano. Ha collaborato con importanti realtà musicali quali Orchestra G.Mahler di Vienna, Orchestra della Svizzera Italiana, I Solisti Veneti, Orquestra do Norte in Portogallo, Carlo Felice di Genova, Pavarotti and Friends, Orchestra d'archi della Scala, Musikkolegium di Winterthur, Filarmonica Toscanini, la G.Verdi di Milano. Tra le collaborazioni più prestigiose si trovano grandi nomi quali Maazel, Inbal, Dindo, Pavarotti, Gutman, Vasary, Lombard, van Dam, Gaslini. Da sempre svolge intensa attività didattica in diverse realtà musicali.

Ludovica Butti - corno

Ludovica Butti si diploma presso il Conservatorio "G. Verdi" di Como sotto la guida del Mo. E. Rovetta e di seguito presso il Conservatorio di Milano dove si laurea con il Mo. A. Borroni. Si perfeziona negli Stati Uniti ed in Germania presso la Musikhochschule di Detmold dove, nei cinque anni successivi sotto la guida del Prof. N. Stertz, conclude a pieni voti il proprio percorso di studi. Matura l'esperienza orchestrale presso l'Accademia del Teatro alla Scala e l'Accademia Gustav Mahler di Bolzano, dove suona sotto la direzione di prestigiosi direttori. Dal 2008 al 2012 è parte del quintetto "Antares" con il quale si esibisce in numerosi concerti e manifestazioni internazionali e nello stesso periodo entra a far parte dell'orchestra del Landestheater di Detmold. Collabora con numerose realtà orchestrali tra cui l'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento.

Orsolya Juhasz - fagotto

Orsolya Juhasz ha compiuto i propri studi musicali nell'Accademia di Musica "Liszt Ferenc" a Budapest conseguendo con menzione il Master in "Performance e Insegnamento di Fagotto". Prosegue i propri studi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana dove, sotto la guida del Mo. Gàbor Mèszàros, consegue con lode il Diploma di Perfezionamento e successivamente il Diploma di Solista. Vincitrice di numerosi concorsi, si esibisce con importanti realtà musicali quali Orchestra Sinfonica Ungherese, Orquestra de la Comunitat Valenciana, Orchestra della Svizzera Italiana, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli, Opera di Budapest, Brussels Philharmonic, Malaysian Philharmonic Orchestra, in qualità di primo fagotto. Accanto all'attività orchestrale ha approfondito la musica d'insieme collaborando negli anni con diversi ensemble cameristici internazionali.

Maura Gandolfo - clarinetto

Maura Gandolfo si diploma presso il Conservatorio N. Paganini di Genova e approfondisce gli studi presso la Musikhochschule di Lugano con il Maestro F. Benda, dove consegue con lode il Diploma di Perfezionamento e successivamente il Diploma di Solista. è vincitrice di primi premi in concorsi internazionali, sia solistici che con formazioni da camera; fa parte del trio Edison e del ADM Ensemble di Modena, specializzato nell'esecuzione di repertori contemporanei, tra cui molte prime esecuzioni, con i quali si esibisce in numerose stagioni concertistiche in Italia e all'estero. Collabora con importanti realtà musicali quali Orchestra della Svizzera Italiana, Haydn di Bolzano e Trento, Teatro San Carlo di Napoli, Orquesta Sinfonica della Galicia, Pomeriggi Musicali di Milano in veste di prima parte e solista. Svolge da sempre intensa attività didattica.

Gallery

Le immagini più belle dei nostri eventi



Entriamo in contatto

info@briarrosequintet.com